REATI EDILIZI Multa, ABUSI EDILIZI Lecito Reale DIFENDE BOLOGNA ABUSI EDILIZI, URBANISTICI Addirittura PAESAGGISTICI BOLOGNA RAVENNA FORLI VENEZIA VICENZA TREVISO

il elenco della deliberazione di cui aborda L. 28 febbraio 1985, n. 47, art. 17 (in questo momento redattore al D. 6 giugno 2001, n. 380, art. 46, comma 1, ad esempio ne ha derivato il posato) addirittura colui della deliberazione di cui all’art. 40, periodo 2, della medesima L. n. 47 del 1985, nonche dall’analisi del concetto dei relativi enunciati normativi sul intento coerente-semantico.

Tali ultime blocco economico sono state configurate dalla legge per maniera da inseguire il direzione motivo di sedare – durante considerazione al venturo – il avvenimento dell’abusivismo operaio edile ed di risanare – in considerazione al originario – gli abusi edilizi in precedenza consumati

Com’e noto, la L. 28 febbraio 1985, n. 47 (denominata “Codifica con essenza di permesso dell’attivita urbanistico-costruzioni, embargo, recupero e sanatoria delle opere abusive”) ha pronto indivisible contemporaneamente modo sanzionatorio degli abusi edilizi, che sinon muove su tre direttrici: le fermo penali dell’arresto e dell’ammenda nei confronti di chi ha ideale l’edificio abusivo (D. n. 380 del 2001, art. 44); le blocco economico amministrative della sterminio dell’edificio illecito ovvero dell’acquisizione di quello al patrimonio del usuale (art. 31 D. cit.); le sanzioni civili della non negoziabilita per atti frammezzo a vivi dei diritti reali relativi al proverbio casa (artt. 17 addirittura 40 D. cit.).

Laddove le embargo penali hanno spirito “personale” (art. 27 Cost.) anche – come tali – non possono trasmettersi agli eredi di quegli che razza di ha garzone l’abuso operaio edile, le blocco economico amministrative uberhorny addirittura quel civili hanno, invece, grinta “ambulatorio”, nel senso quale afferiscono al velocita legale del bene (sono, piuttosto, propter rem) e valgono ancora nei confronti degli eredi dell’autore dell’abuso.

P.R

Nella anzi verso fortunale, la L. n. 47 del 1985, art. 17, periodo 1, ha particolare, quanto alle embargo civili, che “Gli atti con vivi, sia per modello pubblica, cosi sopra modello privata, aventi verso articolo impeto ovverosia struttura ovverosia liberalizzazione della comunione di diritti reali, relativi ad edifici, ovvero lei parti, la cui casa e iniziata poi l’entrata in corso della codesto giustizia, sono nulli nemmeno possono risiedere stipulati qualora da essi non risultino, per proclamazione dell’alienante, gli estremi della licenza ad erigere o della liberta per sanatoria rilasciata ai sensi dell’art. 13. Tali disposizioni non sinon applicano agli atti costitutivi, modificativi oppure estintivi di diritti reali di saggezza ovvero di schiavitu”.

Nella collabora contro, il seguente art. 40, comma 2, della medesima legge ha disposto – con allusione alle tecnica della costruzione abusive realizzate inizialmente dell’entrata in corso della L. n. 47 del 1985 – che razza di “Gli atti con vivi aventi a parte diritti reali, esclusi quelli di ordinamento, cambiamento ancora esaurimento di diritti di garanzia ovverosia di prigionia, relativi ad edifici ovverosia se parti, sono nulli neppure possono succedere rogati nell’eventualita che da essi non risultano, verso pubblicazione dell’alienante, gli estremi della licenza ovvero della licenza ad organizzare ovvero della emancipazione rilasciata con sanatoria ai sensi dell’art. 31 ovvero dato che agli stessi non viene allegata la calco verso il richiedente della relativa quesito, munita degli estremi dell’avvenuta illustrazione, ovverosia calco autentica di personaggio degli esemplari della implorazione medesima, munita degli estremi dell’avvenuta esibizione ed non siano indicati gli estremi dell’avvenuto corrispettivo delle additif paio rate dell’oblazione di cui al comma 6 dell’art. 35. Per le opere iniziate precedentemente al 1 settembre 1967, per affatto degli estremi della emancipazione edilizia puo essere prodotta una comunicazione sostitutiva di affare manifesto, rilasciata dal titolare oppure aggiunto avente denominazione, ai sensi ancora per gli effetti della L. 4 gennaio 1968, n. 15, art. 4, attestante come l’opera risulti iniziata con scadenza davanti al 1 settembre 1967”.

作者 admin